News

26/06/2019

Diritto dei Mercati Finanziari: per la Cassazione la negoziazione di strumenti finanziari 'in contropartita diretta' è sempre per definizione una negoziazione intervenuta 'fuori dai mercati regolamentati'

La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione, con l'ordinanza del 24 Maggio 2019, n. 14235, accogliendo il ricorso presentato da due investitori e relativo ad un risalente acquisto di obbligazioni Parmalat per importanti valori, ha affermato l’innovativo principio secondo cui, al fine di qualificare una operazione come avvenuta fuori dai mercati regolamentati è irrilevante che l’intermediario, al fine di dare esecuzione all’ordine impartito dal cliente, trasferisca ad esso titoli già detenuti nel proprio portafoglio oppure vada ad approvvigionarsi da un terzo soggetto, essendo sufficiente, affinché ricorra tale fattispecie, che l’intermediario si ponga come controparte contrattuale del proprio cliente secondo lo schema della compravendita (c.d. operatività in contropartita diretta)”. La pronuncia segna un altro punto a favore degli investitori nel più generale panorama della litigation in materia finanziaria, aprendo nuovi margini di intervento. 

 


(Per questioni od approfondimenti, contattare daniele.braccini@studiogiovannelli.it o guido.giovannelli@studiogiovannelli.it).